% 100 sentenze più significative del Foro Italiano 2017

100 sentenze più significative del Foro Italiano 2017

70,00 € 63,00 €
Disponibilità: In magazzino
Editore: La Tribuna
Codice Prodotto: 8893177634
Prodotto visto: 202

(2018)

Il diritto che vive nelle aule di giustizia commentato dagli interpreti più autorevoli

Qualche tempo fa, ragionando sul ‘mestiere del giudice’, Guido Calabresi rilevava come sia diffusa l’idea che l’esperienza più gratificante per un giudice sia quella di scrivere la ‘grande sentenza’, quella che diventa patrimonio comune di tutta la comunità giuridica, mentre il vero contributo che da lui si vorrebbe è, piuttosto, quello di sapersi misurare, con gli strumenti del suo mestiere e del suo sapere, con ‘ciò che non è giusto’. Si tratta di notazione di grande saggezza, cui si accoda l’avvertimento che non esistono sentenze ‘piccole’, trascurabili o noiose, se contribuiscono a fare giustizia.

Ma le sentenze che incidono sul flusso dell’esperienza giuridica ci sono; e fanno storia, oltre che diritto ‘positivo’ giurisprudenziale, esprimendo quella che taluno ha voluto chiamare la ‘dottrina delle corti’. Il Foro italiano, da quasi un secolo e mezzo, ne fa una cernita tempestiva e preziosa. Le sue colonne ci rendono l’immagine di un organismo in sempiterna ricerca di un equilibrio che sarà stabile per il solo momento in cui viene registrato, per rimettersi in discussione subito dopo. Sotto questo profilo, un’annata del Foro italiano val quanto un check-up generale, che misura la salute di un sistema multi-livello di estrema complessità.

Il libro riassume quella testimonianza, giustapponendo i provvedimenti giudiziali di maggior impatto e le note di commento che li hanno raccordati al quadro dei precedenti e degli sviluppi scientifici. Cento pronunzie pubblicate nel 2017: un po’ come guardarsi nello specchio.

Cento sentenze non catturano tutto ciò che ha animato il dibattito nell’anno trascorso. Ma rappresentano un precipitato davvero significativo, che le annotazioni dei collaboratori della rivista mettono in prospettiva, valutando pro e contro di nuovi approdi giurisprudenziali.

Le sentenze sono commentate dai più autorevoli e prestigiosi collaboratori del Foro italiano, fra i quali Michele Scialoja e Roberto Pardolesi.